Home
Benvenuto in CorsaContinua ASD
50 CARNIBAL C'INCANTA! PDF Stampa E-mail
Scritto da Jerid   
Lunedì 19 Gennaio 2015 10:20

16 gennaio 2015
Tanti auguri a Carmelo, nostro Carnibal, dalla redazione goliardica di Corsa Continua per il traguardo raggiunto: 50 anni alla grande!

50 CARNIBAL C'INCANTA

Quel pelato col sorriso che troviamo qui tra noi
non è il tipo che s'incazza se lo prendi un poco in giro
basta avere quel rispetto che se manca, invece, poi
lui ti impugna la lupara e ti dice: “Minchia Piro
attenzione a come parli sono siculo e ti sparo
non pigliarmi per il culo” se non vuoi ridere amaro.

Non è vero che è così; l'amicone nostro è buono,
soprattutto quel che ha, che lo rende straordinario,
è la forza nelle gambe che lo fa esser primo al crono
quando corre sembra un treno a valanga sul binario
e nessuno gli sta dietro perché fugge a mo' di lippa
e ti fa sentire scarso, scopri d'essere una pippa.

Ora che c'è l'Amedeo, il suo bimbo tanto amato,
e la Claudia, mogliettina, francamente è un po' panzato.
Non si sa se corre ancora, se ne ha voglia oppure minga,
fino adesso, se lo chiedi, ti risponde: “Certo, minchia!”
Però ancora non si è visto la domenica ad una gara,
chi l'ha scorso ad un tapascio dice ch'è una cosa rara.

Come un panda od un leopardo rischia quasi l'estinzione
perché lui è un personaggio che ne vedi in giro pochi
uno che ti puoi fidare, che ti presta l'attenzione
quando parli e poi ti ascolta, se sei serio oppure giochi
e con quel suo modo arguto di trovare la risposta
ti dimostra d'esser sempre 'na persona amica e tosta.

Ecco caro il nostro vecchio, Carnibàl, questo il tuo nome,
ti auguriamo lunga vita, tanta gioia, soldi e amore,
poi ci devi dire un giorno, la ricetta tua di come
riesci sempre a mantenere, stando in piedi tante ore
nel tuo bar e con gli amici, quel sorriso da ragazzo!
E finisco che ti abbraccio, caro il mio cavallo pazzo!

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Gennaio 2015 10:21
 
THE MOUNTATLHON PDF Stampa E-mail
Scritto da Jerid   
Martedì 16 Dicembre 2014 10:15
Monumentale impresa del Mounta a Reggio Emilia, capace di replicarsi a sessant'anni correndo ancora una volta la 42K sotto il muro delle 3 ore 40!
Un'impresa delle sue, come sempre epica, per la quale dobbiamo complimentarci con il protagonista e sentirci tutti fieri, perché Alberto, detto anche per un certo periodo Fantalberto (prima di recuperare il suo nome di battesimo: Mountagnin), è frutto del "nostro vivaio", quel vivaio di anziani virgulti di Corsa Continua (vedi pure il Boss) che anno dopo anno continuano a soprenderci, motivati come tori che puntano la muleta con la scritta Arrivo, capaci di far respirare polvere a tanti corsaioli più giovani di loro.
Ricordo che il Mounta nel 2005 corse la Stramilano in primavera vestito da alpinista (ecco l'origine del suo nome, per chi non lo sapesse) ed oggi, a nove anni di distanza, ha corso a Reggio sotto zero in pantaloncini e canottiera, come Baldini ad Atene: un modo forse per conservarsi così longevo?
Grande Mounta!
Ultimo aggiornamento Martedì 16 Dicembre 2014 10:17
 
THE BARBATHLON PDF Stampa E-mail
Scritto da Jerid   
Martedì 16 Dicembre 2014 10:01
Urrah! "El Barba de oro" ha completato la sua prima maratona, correndo a Reggio Emilia in 3 ore e 57 minuti di sofferenza e di gloria. Intervistato ieri all'aperitivo di Corsa Continua, tra un prosecco e l'altro, ha raccontato di non aver incontrato il "muro" del 30° K, di aver corso regolare e di aver provato un orgasmo (lui ha detto, per la verità, un brivido ... ma non ne intende, essendo la prima volta) al passaggio sotto l'insegna dell'arrivo, per poi lasciarsi scappare anche una lacrimuccia. Complimenti Barba!
Ultimo aggiornamento Martedì 16 Dicembre 2014 10:02
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 22